domenica 9 gennaio 2011

Clara Zetkin e il lavoro di cura

In un' altra lettera a Karl Kautsky (22 marzo 1886) Clara Zetkin scriveva:" Faccio la sarta, la cuoca, la lavandaia, insomma la domestica tuttofare. Ci sono poi i due marmocchietti che non mi lasciano un attimo di respiro. Avevo appena cominciato a immergermi nello studio del carattere di Louise Michel che ho dovuto soffiare il naso al n. 1 e mi ero appena messa a sedere per scrivere che ho dovuto imboccare il n. 2 ...".

1 commenti:

sabrina ha detto...

bellissimo....spregiudicato, lucido, essenziale... Come chiama i figli (?) marmocchio n.1 e n.2 è qualcosa che credo oggi censurerebbero in quanto anti-materno...nel senso di criminale....Grazie per la segnalazione :)