venerdì 1 luglio 2011

Cie: la macchina delle espulsioni

Dal sito Fortress Europe la segnalazione del web-documentario di Julie Chansel e Michaël Mitz La machine à expulser, che racconta, attraverso le parole delle/dei recluse/i, la violenza istituzionale dei centri di identificazione ed espulsione francesi (i Cie d'oltralpe, detti Cra, che sta per Centre de rétention administrative, ovvero centri di detenzione amministrativa). Nei Cra sono trattenute ogni anno, in attesa di essere espulse dalla Francia, decine di migliaia di persone (anche bambini/e), persone il cui unico "delitto" è quello di non avere i documenti in regola. Questi luoghi di privazione della libertà, scrive Gabriele Del Grande nel suo sito, "sfuggono al nostro sguardo, sempre più militarizzato. Ma con questo webdoc se ne riesce finalmente a sapere di più". Il suo post si chiude con un provocatorio "A quando un lavoro simile sull'Italia?". Domanda provocatoria vista la circolare 1305 del 1 aprile che vieta l'ingresso a giornalisti/e (e non solo) in Cie e Cara (rinviamo all'appello Lasciateci entrare nei Cie!). Intanto possiamo vedere / scaricare il video sui Cra (in francese) La machine à expulser, riflettere, agire.

0 commenti: