martedì 15 dicembre 2009

Chi ha paura di Angela Davis?

3 commenti:

angustifolia ha detto...

Che ricordi: nel natale del 75 (avevo 15 anni) per me la bibbia era "Autobiografia di una rivoluzionaria", ed. Garzanti, 2.500 lire!
So che ultimamente ha scritto "Aboliamo le prigioni?", ma non ho capito la polemica sull'islam: cioè, se è stato solo motivo di allontanamento dal movimento, o se è stata minacciata...

marginalia ha detto...

Angustifolia cara scusami del ritardo, ma vedo il tuo commento solo ora. Sai che non so niente della polemica con l'Islam alla quale ti riferisci? E' una cosa recente? E in che termini? In realtà Davis è stata (giustamente) molto critica su un certo tipo di Islam, fondamentalista e maschilista (per intenderci la Nation of Islam nella versione di Farrakhan, forse ricorderai le polemiche dopo la grande manifestazione del 95 vietata alle donne). Ma per il resto non so, recentemente (durante la campagna pro-Obama) era stata anzi molto critica contro il razismo anti-arabo e anti-musulmano molto forte negli Usa dopo l'11 settembre. Ma se sai qualcosa di più raccontami, mi interessa molto
Se non ci sentiamo prima, buon anno!!!

angustifolia ha detto...

Sì, leggendo la recensione del libro sulle carceri, avevo trovato il riferimento del suo scagliarsi contro la degenerazione del movimento afroamericano verso il fondamentalismo islamico (la Nazione Islamica di Louis Farrakhan, il quale diceva: "Dio parla per bocca mia"), ma c'è chi dice che furono le femministe nere a boicottare la marcia washingtoniana del 1995 (perchè ne criticavano l'antisemitismo), e non che ne furono escluse!
Per altre notizie che ricordo confusamente dell'anno scorso, non riesco più a trovarne le fonti, per questo mi/ti chiedevo.
Buona fine e buon principio anche a te, per quanto...