venerdì 23 maggio 2008

Fascismo, sessismo e pulizie securitarie


Ieri sera a Bologna si è tenuto un presidio (indetto da Mujeres Libres, collettivo di giovani militanti femministe), sotto la bella scalinata del Pincio (che da via Indipendenza conduce al Parco della Montagnola), dove era prevista una "pubblica discussione" di Alleanza Femminile su "vivibilità e sicurezza".
Per diradare ogni equivoco (se ce ne fosse bisogno): non si tratta di quell' Alleanza femminile - associazione democratica, apartitica e aconfessionale - che aveva come scopo l'azione in favore del suffragio femminile e che, nata nel 1902, aveva avuto tra le fondatrici Anna Maria Mozzoni e Argentina Bonetti Altobelli (militante socialista, segretaria, tra l'altro, della Federterra, associazione sciolta dal regime fascista). In sintonia con i tempi l'Alleanza Femminile è in questo caso la costola femminile di Alleanza Nazionale, che ieri sera ha dato pietosa mostra di sé: dopo un breve e confuso intervento di una delle rappresentanti femminili di questa inquietante organizzazione - e numerosi interventi dei (veri) maschi del partito che hanno blaterato su sicurezza e degrado -, le nuove paladine dell'ordine patriarcale e della pulizia securitaria, hanno imbracciato scope e ramazze e si sono dedicate alla pulizia della scalinata.
Nonostante tutto questo fosse già annunciato nel programma della serata, vederlo è stato per tutte quantomeno scioccante. E preoccupante.
Per non parlare del clima (pesantissimo) di intimidazione, dell'identificazione di molte delle (poche) manifestanti, del nutrito schieramento di polizia e Digos che ha tentato (invano) di tenere lontano il dissenso.
Per fretta, urgenza di dedicarmi ad altro e ineliminabile senso di nausea che mi provoca il solo ripensare alla serata, lascio a voi tutt* ulteriori commenti.
.

9 commenti:

filomeno ha detto...

siete riuscite almeno ad abbattere qualche "(vero) maschio" ? ;-)



ciao


p.s.
ehm guarda che i tempi sono tanto cambiati che oggi quando parli di Alleanza XXXX in politica viene in mente Alleanza Nazionale od al massimo Alleanza Cattolica e non certo l'Alleanza sciolta dal fascismo :-(

vincenza perilli ha detto...

Sì certo, hai ragione: a tutt* al solo sentire Alleanza oggi viene in mente AN (o Alleanza Cattolica).
Ma era, da parte mia, una sorta di "gioco" retorico per ricordare, da una parte, che agli inizi del secolo scorso Alleanza femminile era tutt'altro e, dall'altra, il continuo "furto" da destra di un patrimonio (anche terminologico) che era di sinistra ...
E, infine, Anna Maria Mozzoni non sarebbe andata MAI a spazzare la scalinata del Pincio, né per promuovere pulizie primaverili né tanto meno pulizie securitarie
v.
PS: comunque avevamo lasciato un altro discorso in sospeso ...

filomeno ha detto...

nessuno discorso in sospeso.

è semplicemnte l'automatismo caratteriale di noi cavernicoli :-p

quando ci si dovrebbe scontrare contro qualcuno con cui non si vuole "lottare",

si sbotta(questione di risparmiarsi la gastrite) e si abbandona il campo.

Data la probabile vittoria berlusconiana ed il clima "culturale" recente,

sono mesi che non scrivo seriamente contro gli abortisti e le femministe nonostante le continue punzecchiature di alcuni noglobal saccenti e la coazione a ripetere gli errori delle femministe(peggio dei komunisti! ancora debbo trovarne una, non convertita alla Destra, che ammetta di aver fatto qualche serio errore :-p )


vedi... il grado di irrazionalità ed intolleranza di alcune ideologie è identico,

quel che cambia è il potere a loro disposizione e le capacità .

questo mi fornisce priorità di prassi volta per volta ma ciò non toglie il giudizio teorico altrettanto duro.

filomeno ha detto...

e non vi azzardate a chiedere di far entrare lo "sbatter la porta" nelle molestie di genere :-p

doktorgeiger ha detto...

trovo stimolante l'uso di certe immagini, che per me significa, anche, "è accaduto, può ripetersi (in altre forme), non nascondiamoci dietro un dito"

ciao

vincenza perilli ha detto...

Per Filomeno: ah beh, certo. Abbandonare il campo ogni tanto è piuttosto comodo ;-)
Ma sai qual è il tuo problema (almeno dal mio punto di vista)? Tendi a generalizzare ("le femministe", "le ideologie", i "komunisti"), un modo secondo me di "essenzializzare" ...
Oramai mi hai messo in una casellina ("la femminista") e parli con questa casellina mica con me ...
Io invece anche se ho capito che sei un po' cavernicolo mi sforzo di parlare con Filomeno ;-)

Per doktorgeiger: sì, ho visto nel tuo sito che anche tu ami una certa "iconografia", talvolta molto simile o identica a quella che adopero io in Marginalia ;-)
Certo può essere stimolante come dici, ma c'è anche il rischio che per molt* (a corto di strumenti teorici e sforzo di analisi)questo rafforzi una certa tendenza all'amalgama di fenomeni che comunque sono diversi
v.

Anonimo ha detto...

Carissima Vincenza,
stavolta sono costretta a chiederti un favore grande!
Ti ho mandato una mail privata "urgente"....quando puoi, basta anche una risposta stretta e veloce, giusto per capire quanto sono diventata stupida o paranoica o...

grazie e scusa per la richiesta "insolita"!
un bacio e un abbraccio aggiuntivo
martina

filomeno ha detto...

cara Vi , ma anche io mi sforzo di parlare con te!
Non a caso sto sul tuo blog (ed in un altro) e non da qualche altro posto.

nonostante che , qualche volta, mi faccia incazzare il tuo modo di rapportarti con il problema della discriminazione.

Sul mio far di tutta l'erba un fascio,
potrei portarti anche ampie prove che ti sbagli e , tra l'altro, anche su un argomento da te affrontato come i rossobruni di cui sono , nel mio piccolo, agguerito avversario da anni.(del resto già a star parlare con te, dato il mio scetticismo sui movimenti di liberazione di "singoli gruppi umani" dovrebbe essere indizio)

la questione è che la FEMMINISTA ;-) si trova in scacco con la realtà poichè non riesce a cambiare approcci teorici e prassi già sconfitte sul campo,

io cavernicolo mi trovo in scacco con le femministe perchè vedo come avversari soltanto i cavernicoli di quell'altra tribù ed in fondo in fondo alla mia stirpe del "maschile come servizio" non dispiacerebbe loro viver sotto matriarcato ;-)


alla prossima

vincenza perilli ha detto...

Per Filomeno: ah beh, allora va bene. Ma dovresti leggermi con un pochino più di "fiducia". Ti accorgeresti che uno dei punti caldi della mia riflessione/pratica politica è proprio il tentativo di mettere a punto nuovi strumenti di analisi e "lotta". Certo, restando nell'orizzonte di quello che chiamiamo femminismo (realtà complessa e molteplice), se è (ancora) legittimo;-)

Per Martina: vabbè, ci siamo già sentite privatamente, ma cosi, giusto per salutarti anche qui:-)