sabato 31 ottobre 2009

Assemblea nazionale femminista in extremis


Difficilissimo gestire un blog per una (quasi) comune mortale come me. Presa da mille cose (vi risparmio l'elenco) e stremata da discussioni nelle quali mi rifiuto di entrare, solo ora ecco in extremis l'annuncio dell'assemblea nazionale di femministe e lesbiche promossa da quel che resta - se ho ben capito - della fu rete Sommosse, che si terrà oggi a Bologna (v. del Piombo, 5) a partire dalle 10, assemblea indetta in vista della manifestazione del 28 ottobre 2009 contro la violenza maschile sulle donne. Ci sarò soltanto nel primissimo pomeriggio, ritardo treno permettendo. Con chi c'è (c'è), ci vediamo lì ...
___________

L'immagine è tratta da Kamikaze Women, un'installazione di Gioraro.
.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao V. come stai?
Anche se non lo scrivo più, sappi che tras-porto molti tuoi post di là (in quel limbo di anestetizzazione delle relazioni: fesibuchi)
Cmq, ti scrivo per questa notizia(non so se sei a conoscenza):

"
E' morta la scrittrice Hamida Ben Sadia, militante femminista.

Hamida ha lavorato senza sosta per la parità per le donne.Si
oppose al Codice di famiglia algerino adottato nel 1984,
secondo la quale le donne algerine erano diventate " bambine a
vita" con il pretesto di rispettare alcuni presunti "valori islamici".

Hamida
Ben Sadia ha partecipato al gruppo di "Una scuola per tutti / tutte " che si
opponeva alla legge francese del 15 marzo 2004 sui segni religiosi:
"Io sono contro la legge che vieta l'accesso all'istruzione per le
ragazze che portano un fazzoletto le quali non sono oggetti, ci sono esseri
umani sono sotto il fazzoletto "(Le Monde, 26 gennaio 2004). La lotta per
l'uguaglianza di genere l' ha portata a denunciare la strumentalizzazione del femminismo neo-colonialista sulle donne mussulmane e l'Islam in generale.
Hamida ha da sempre difeso il femminismo popolare lontano dalle tentazioni xenofobe di certe organizzazioni mediatiche che sono riuscite a trasformare "il futuro delle donne mussulmane" a fini speculativi"
da generoconclase.

floreana2

marginalia ha detto...

Sì cara, che tristezza. Ho scritto solo ora un brevissimo articolo, ma non sono riuscita a trovare (guardato anche nel tuo blog) l'articolo in italiano che citi. Se mi dai link domani inserisco. Un abbraccio e grazie di ri-lanciare in "fesibuchi", ma credi che serva a qualcosa? A volte mi sembra un'inutile perdita di tempo anche scrivere questo blog ...
E' quasi l'alba, vado a dormire

Anonimo ha detto...

l'articolo l'ho tradotto (dal spagnolo) dal sito http://generoconclase.blogspot.com/ che trovi dopo aver fatto scorrere la pagina dopo gli altri vari articoli (le compagne spagnole sono molto attive...)
Anch'io ho cercato qualcosa in italiano, non trovando nulla.Neppure la notizia della sua morte.

Per quanto riguarda i fes-sibuchi,molto probabilmente,hai ragione tu.Allora (dato che ho l'etichetta di essere una "feroce")cerco di essere il loro incubo.
Per quanto riguarda il tuo blog,sei assolutamente indispensabile. Se sapessi quante cose ho imparato. Grazie a te.

Bonne dimanche, mon amie

floreana2