martedì 19 maggio 2009

Via (de)gli ariani ...


La foto l'ho scattata ieri a Ravenna, in via degli Ariani. Ma state tranquill*, non è un esempio di toponomastica nazifascista, il riferimento è al vicino Battistero degli Ariani (con bellissimi mosaici, se vi piace il genere), costruito verso la fine del V secolo, quando Teodorico aveva consolidato il suo potere e l'arianesimo era la religione ufficiale della corte, contrapposta a quella degli ortodossi (ed anche loro hanno il loro Battistero, quello neoniano o degli ortodossi appunto, per inciso anche questo con bellissimi mosaici). Sul versante toponomastica più allarmante sono invece i recenti tentativi di dedicare una via ad Almirante, definito Un esempio da seguire e la proposta fatta a Trieste ( città medaglia d'oro della Resistenza e sede della ben triste Risiera di San Sabba) di intitolarne una al propagandista fascista e combattente franchista Mario Granbassi, in ricordo e in onore del quale il 13 maggio è stata apposta una targa. Grazie al Coordinamento antifascista di Trieste e a Claudia Cernigoi per aver segnalato nella lista Jugoinfo quest'altro preoccupante segnale dei tempi che cambiano ...
.

0 commenti: