giovedì 17 dicembre 2009

Genere e spazio visivo. Un incontro di Sguardi sulle differenze, laboratorio di studi femministi


Domani, 18 dicembre, alle ore 16.00, Sguardi sulle Differenze e il Laboratorio di studi femministi Annarita Simeone, in collaborazione con la Società Italiana delle Storiche, organizza l'incontro Genere e spazio visivo (Università degli studi di Roma La Sapienza, Facoltà di scienze umanistiche, Aula seminario III piano, h. 16.00), una discussione a partire dal volume di Federica Timeto (a cura di), Culture della differenza. Femminismo, visualità e studi postcoloniali. Intervengono Carla Subrizi, Vincenza Perilli, Anna Alfonsi, conduce l'incontro Laura Talarico

_________________

L'immagine è tratta dal video di Coco Fusco a/k/a Mrs. George Gilbert, in cui l'artista, a partire dalle operazioni che l'Fbi mise in piedi contro gli/le attivisti/e e intellettuali/e ner/e negli anni 60-70, ricostruisce la confessione di un agente del Federal Bureau of Investigation che prese parte alla caccia di Angela Davis, iscritta nella lista dei dieci principali ricercati dal governo statunitense. Durante i mesi di latitanza di Davis, centinaia di donne nere furono scambiate per lei ed arrestate. Se non conoscete Coco Fusco, oltre a visitare il suo sito, vi consiglio di vedere il video linkato in un articolo su Fusco in Gerdaphoto, in cui l'artista/attivista stessa riflette ( e fa riflettere) sulla dimensione razziale/di genere

3 commenti:

phoebe ha detto...

Davvero un video interessante. Sarebbe bello poter assistere all'evento di domani. Ma per il momento, per distanza e condizioni sono ancora relegata a casa..Spero di riuscire a rimettermi in sesto, per l'inizio delle feste.. Ti auguro di passare buone feste..

ciao

Paolo Borrello ha detto...

Ma cosa mi fai? Mi fai ritornare molto in dietro nel tempo. Angela Davis...I nostri ragazzi non credo che la conoscano, penso proprio nessuno.
Ciao a presto.

marginalia ha detto...

Per Phoebe: ti auguro anch'io di rimetterti in forma e che ci sia anche presto una nuova occasione d'incontro

Per Paolo: " i nostri ragazzi" (intendi i/le giovanissimi/e) non sanno/conoscono un sacco di cose. Ma queste si possono sempre imparare ;-)
Per quanto mi riguarda negli anni 70 (Black Panther, Angela Davis, femminismo ...)v ero praticamente in fasce, ma studiare e conoscere quel periodo è stato fondamentale (anche criticamente) e penso possa esserlo per altri/e. Ecco perché faccio quel che faccio ;-)))