giovedì 21 gennaio 2010

L'impronta dell'altra: natura morta con calchi, poltrona e quadro


Modena, settimana scorsa. I piedi che sono serviti per i calchi sono i miei, ma le mani che li hanno modellati sono di Gioraro. E la poltrona pure, come il quadro - con anche una Ma (donna) fuori fuoco -, sullo sfondo
.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie di tutto...e anche di questa scoperta.
La tua foto sul blog di gioraro....è bellissima,
baci,
liliana

alimaj ha detto...

E a roma quando lo presentate la Straniera?

angie ha detto...

che piedoni...(scherzo):
belle anche le poesie!

marginalia ha detto...

Per Liliana: è bellissima Gioraro. Un bacio forte e grazie a te

Per Alimaj: in realtà ancora non c'è una data certa, in molte ci hanno comunicato l'intenzione di organizzarne una a Rm ma ancora nulla di preciso :-(

Per Angie: scherza pure, ho dei piedi veramente enormi ;-)
Sì, le poesie di Gioraro sono molto belle, come il resto d'altronde!

gioraro ha detto...

intanto voglio dire grazie a vincenza. ho appena letto la tua mail e mi sono emozionata.
considero veramente considerevole la vostra considerazione:)
e ne sono onorata. un bacio a tutte.
P.S. stasera ho cantato in un bar in pubblico. è bello esprimersi