martedì 21 febbraio 2012

Intersezionalità : un ciclo di trasmissioni su Radio Onda Rossa

A cura del Gruppo redazionale intersezionalità di Radio Onda Rossa, è partito a gennaio un ciclo di trasmissioni interamente dedicato, come si legge nel sito, alla riflessione "sulle intersezioni delle oppressioni di genere, classe, etnia e orientamenti sessuali". Dopo una prima puntata dal titolo L'imbroglio etnico, la scorsa settimana è stato il turno de L'Africa è un'altra cosa, puntata che ha invece focalizzato l'attenzione sul colonialismo italiano, sia dal punto di vista della rimozione storica (il mito degli "italiani brava gente"), che dell'attuale persistenza di dispositivi di dominio/controllo (quali sessismo e razzismo). Dispositivi che se nelle vicende coloniali hanno trovato uno dei momenti di maggiore applicabilità, oggi si ripresentano brutalmente, sia su un piano "interno" (dal cosiddetto decreto "antistupri" al "pacchetto sicurezza" per arrivare al "reato di clandestinità" e alla detenzione arbitraria nei Cie), sia dal punto di vista geopolitico (accordi con le ex colonie per la gestione dei flussi migratori, “estensione” delle frontiere e della sovranità italiana con il controllo sui mari e sui territori da cui provengono i/le migranti). Questioni che ci sembrano quantomai urgenti da dibattere. A maggior ragione dunque ci spiace segnalare con qualche ritardo (a causa del nostro notorio problema con giornate di sole 24h), ma poiché il ciclo di trasmissioni durerà, come ci auguriamo, a lungo, speriamo che la segnalazione - seppur tardiva -, possa comunque tornare utile a qualcuna/o. Buon ascolto

3 commenti:

liadiperi ha detto...

Ciao Vincenza,il link,non mi fa entrare, appare la dicitura "la connessione non è affidabile, si consiglia di non continuare nella navigazione".

"che fare"?

marginalia ha detto...

Cara Lia,
non preoccuparti: è solo Google che tenta di limitare l'accesso a siti poco embedded e quindi non graditi. Ma non c'è nessun problema: clicca su "conosco i rischi", poi su "aggiungi eccezione" e ti ritroverai magicamente (e senza nessun problema) nel sito di Radio Onda Rossa ;-)

liadiperi ha detto...

Grazie mille,V. Letto, ascoltato e trasportato nel 'covo' dell'ideologia omologata per eccellenza: Facebook.
Abrazo.