lunedì 27 aprile 2009

Messaggio post 25 aprile per i soliti sessisti, razzisti, fascisti, integralisti ...

Probabilmente ringalluzziti da questo 25 aprile di stato a suon di bugie, divieti e manganellate, alcuni personaggi non meglio identificati hanno intasato tra ieri e stanotte questo blog di messaggi sessisti, razzisti e fascisti. Tra i post più bersagliati quello sulla Brigata Majella, la mia critica ad Italo e la traduzione in rumeno di Economia politica dello stupro ... La lingua batte dove il dente duole ... Qualche mese fa (contrariamente a quanto deciso aprendo questo blog), avevo cominciato a cancellare scrupolosamente questo tipo di messaggi. Oggi sto valutando seriamente la possibilità di inserire la moderazione dei commenti, visto che tutto questo cancella-cancella mi ruba un sacco di quel tempo che non ho. Mi dispiace molto perché questo toglierà immediatezza allo scambio e al confronto che spesso ho istaurato con ben altr* lettori/lettrici, ma non posso permettere che questo spazio diventi il palcoscenico di cert* figur*. Nel frattempo dedico questo messaggio (non nuovo, forzatamente ripetitivo, ma necessario, efficace e soprattutto sempre valido), ai vari (e alle varie) Mig69 e FuturaArdita ...
.

15 commenti:

socialista eretico ha detto...

se hai installato un contatore, controlla il link di provenienza delle visite


non vorrei esser stato io, avendoti linkata come femminista, a dirottare provocatori sul tuo blog.

ciao

v. ha detto...

No, tranquillo Filomeno. Non giungono da collegamenti con altri siti ed è gente che ho addosso da un po', ben prima del tuo link che semmai mi creerà un altro genere di problemi ;-(

buona giornata

Angelo del fango ha detto...

Ciao Vincenza, sono solo dei minus habens, non dargli peso. Un grande abbraccio resistente.

v. ha detto...

No, peso no. Ma nenche spazio ;-)
Ricambio forte l'abbraccio

Clash77 ha detto...

Mi unisco anche io agli abbracci resistenti

Anonimo ha detto...

Come volevasi dimostrare.Sono sempre più convinta della sistematicità di questi atti: scelti e mirati.Creare una rete di denuncia politica è un atto reale di democrazia.
un abbraccio
fosca(lontana)

v. ha detto...

Per Clash77: ricambio ;-)

Per Fosca: grazie carissima, la rete di denuncia politica va benissimo, individualmente invece sono un po' stanca, anche perché questi attacchi cadono in un contesto dove non sempre ho l'impressione di condividere pratiche e saperi. Ma cos'è il fascismo, il razzismo, il sessismo? Mentre li denunciamo siamo cert* di non riprodurli? Come denunciare anche i "nostri" limiti senza cadere nella sterile polemica, neggli "arroccamenti", nel ritenersi al di sopra di ogni rischio, magari con un briciolo di arroganza?
Un abbraccio anche a te e buona giornata

Anonimo ha detto...

@Vincenza: cominciando a nominare le cose. E'stalking.
E alla stanchezza(individuale) mirano.

un abbraccio, fosca

v. ha detto...

Certo Fosca, nominiamole (anche se forse nel mio caso stalking, perlomeno nei termini della legge appena approvata in Italia, non dice tutti gli aspetti), ma il mio "problema" (inteso come questioni che mi pongo e intorno alle quali penso abbia un senso ragionare in quanto attivista femminista) è (anche) altro.
Buona giornata e buon we
speriamo con un po' di sole ...
v.

Anonimo ha detto...

D'accordo con te V. Però anch'io da attivista femminista ( e per niente contenta dell'attuale legge anti-stalking)ribadisco che di atti persecutori si tratta per/in quanto donne gestore di siti o blogs di genere, che denunciano il femminicidio(messicano e, non solo)le mutilazioni genitali, il sessismo,il (neo) patriarcato e il (mai morto) fascismo. Dietro coloro che insultano, minacciano o ingiuriano(tanto se vengono beccati, reciteranno la lezioncina)ci stanno coloro che(come vogliamo chiamarli colletti bianchi principe, organizzazioni eversive, massoneria?) temono l'assunzione di visibilità e l'in-formazione. Tempo fà beccarono alcuni che, nel cellulare, avevano immesso il logo di un sito di genere,a mò di passaparola"perché di certe cose non si deve parlare"...
Allora, il "problema che personalmente mi sono posta è stato: perché se scrivo del femminicidio messicano vengo minacciata? Ho riflettuto, poi, ho capito...

un abbraccio e un buon 1°maggio, ricordando portella della ginestra(mi sa che qui,da noi, pioverà)
(sempre più) fosca

marginalia ha detto...

Perfettamente d'accordo Fosca. però attenzione che quello che temono soprattutto è il nostro agire fuori dal web. Ho il fondato sospetto che uno dei risultati ai quali mirano è quello di toglierti forze ed energie per agire, serenamente, fuori di qui
un abbraccio

Anonimo ha detto...

Personalmente ho tanta di quella rabbia (che lascio crescere) che sortiscono l'effetto contrario. Sono nata e vivo in una città, dove, è impossibile non schierarsi: o con, o contro. Non saranno certo questi quaquaraquà (della prima o ultima ora) a limitarmi.

un abbraccio

ps_ posso rubarti questa locandina per metterla nel blog "non è solo cosa nostra"?

f.

marginalia ha detto...

L'immagine è usata, ripresa, modificata da qualche decennio (tant'è che molt* non ne conoscono neanche l'origine), quindi non mi "rubi" nulla ;-)
Ma mandami il link di "Non solo cosa nostra", vorrei vedere di cosa si tratta
buona giornata

Anonimo ha detto...

(tant'è che molt* non ne conoscono neanche l'origine): me compresa...

Il link è questo: flordicactus.splinder.com

Grazie

f

marginalia ha detto...

Grazie, lo guardo il prima possibile