martedì 21 aprile 2009

Abruzzo resistente


Mentre l'Aquila non c'è più (tra Ma(donne) e miracoli, sciacallaggio mediatico e politico, strumentalizzazioni razziste della tragedia contro "zingari" e "musulmani", e segni di infiltrazioni di mafia e camorra), mi sembra doveroso oggi, anniversario della Liberazione di Bologna, ricordare la Brigata Majella, formazione partigiana abruzzese che, insieme all'armata polacca, fu la prima - all'alba di quel 21 aprile 1945 - ad entrare in città. Un messaggio resistente a tutt* coloro che hanno perso tutto, ma non la dignità.
________________

Per gli aiuti ai/alle terremotat* rinvio ancora a Epicentro solidale.
.

0 commenti: