giovedì 19 giugno 2008

Santa Madre Chiesa e le sue Ma(donne)

In questo santino un bell'esemplare (ma qui ne trovate tutta una galleria) della Madonna del Soccorso, che probabilmente ha fornito la base iconografica per la Madonna del Manganello.

____________________

Della serie pubblicità&propaganda: domani cominciano le Giornate anticlericali a Ponticelli, all'interno delle quali, domenica pomeriggio, ci sarà una tavola rotonda dal titolo Eva colse la mela. Solo lei poteva farlo. Con Michela Zucca (Streghe e comunità rurali contro il potere nel Medioevo), Giusi Di Rienzo (Danzando tra le rovine: la trasmissione dei saperi femminili), Vincenza Perilli (Santa Madre Chiesa e le sue Ma(donne)).
.

5 commenti:

Clash77 ha detto...

Appassionante! ma per chi non può esserci come me farai un riassuntino dell'intervento? Grazie, buon fine settimana

Anonimo ha detto...

ciao carissima,
la prof. Romeo è veramente in gamba. Spero che verrai a conoscerla...
ps. guarda quest'annuncio
ti rendi conto? per questo tipo di lavoro viene esplicitamente richiesta la pelle chiara!!!!!!!!

http://roma.kijiji.it/c-Offerte-di-lavoro-Hostess-Promoter-Roma-21-giugno-W0QQAdIdZ53618059

Flora

vincenza perilli ha detto...

Per Clash77: non sarebbe male, ma come al solito ho solo qualche appunto sparso e poco tempo :-(
Ma nel caso ... faccio un fischio;-)

Per Flora: ma è un delirio!!! Pelle chiara per distribuire ghiaccioli? Questa mi mancava :-(((
Ho recuperato il link completo (quello che avevi lasciato era mozzo) e metto (per intanto) in archivio ...

Flora ha detto...

E allora,sempre per l'archivio ;)) non so se avevi visto questo....esempi razzisti addirittura sul sito dell'ANM ....

ti quoto questo post di un blogger che ha dato una risposta...

forse dovremmo tutti/e farlo...:

"Ma che diavolo c'entrano le zingarelle?
Avevo sentito in un flash la conferenza stampa dell'Associazione Magistrati sull'emendamento presentato al disegno di legge di conversione del decreto-legge in materia di sicurezza che propone di introdurre la immediata sospensione di tutti i processi di primo grado in corso per fatti commessi prima del 30 giugno 2002, ad eccezione dei processi di criminalità organizzata e per delitti puniti con pena superiore a dieci anni.

Niente da dire sulle giustissime preoccupazioni dell'ANM, oggi riprese da Travaglio, dalla sua tribunetta in rete, e rilanciate con enfasi da Grillo.

Tutto bene salvo che a sentire gli esempi di nefandezze impunite fatti dai magistrati mi si sono rizzati i capelli in testa.
Non per il reato in se ma per l'utilizzo di stereotipi razzisti utilizzati negli esempi.

Zingarelle che rubano bambini, immigrati ubriachi che travolgono passanti. (testo della conferenza stampa in cui sono riportati gli esempi fatti dalla ANM :
http://www.associazionemagistrati.it/articolo.php?id=183

Andiamo bene, se anche l'ultimo baluardo della legalità si accoda all'infame coro delle bugie xenofobe e razziste.

Ovviamente, mica tanto ovviamente, anche Travaglio riporta gli immondi esempi senza porsi un dubbio ... non ho avuto cuore di leggere la massa amorfa dei commentatori di Grillo ... ma sarei piacevolmente se almeno uno si fosse accorto dell'enormità della cosa.

Per conto mio, non avendo bisogno ne di Grillo ne di Travaglio ho scritto quanto segue ed aspetto risposte :

All'attenzione della Giunta Esecutiva Centrale dell'Associazione Nazionale Magistrati, nelle persone di:

Presidente Luca PALAMARA
Vice Presidente Gioacchino NATOLI
Segretario Generale Giuseppe CASCINI
Vice Segretario Generale Silvana SICA
Codirettore "La Magistratura" Antonio BALSAMO
Codirettore "La Magistratura" Nicola DI GRAZIA
Responsabile del sito Piergiorgio MOROSINI
Componente Anna CANEPA
Componente Roberto ROSSI
Coord.Commissioni Studio Gaetano SGROIA


Avendo letto, ascoltato sui telegiornali nazionali, su blog di largo accesso, il resoconto della conferenza stampa del 21//6/2008,
pur condividendo pienamente tutte le preoccupazioni espresse nel testo,
sono invece fortemente sconcertato ed amareggiato per gli esempi espressi nella parte descrittiva.

In particolare trovo inopportuno, offensivo, e contrario ai principi costituzionali ed a quelli fondanti la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo
l'utilizzo negli esempi di stereotipi xenofobi quando non razzisti.

Tale inopportunità è aggravata:

* dal Vostro ruolo istituzionale,
* dal clima di disinformazione e dalla propaganda xenofoba in corso sui media nazionali,
* dagli intollerabili episodi verificati in questi ultimi mesi di violenza e persecuzione in particolare contro le persone di cultura Rom e Sinti (che ricordo sono di cittadinanza italiana o europea o extracomunitaria o ridotta alla condizione di apolide).


Ai vostri esempi nulla avrebbe tolto l'evitare di ricorrere allo stereotipo "delle zingarelle ladre di bambini"
quando, per il Vostro ruolo, ben sapete che tale nefanda accusa xenofoba non si appoggia su alcuna evidenza statistica.
A quanto mi risulta non esistono condanne per tale reato.

Ugualmente il ricorso a figure retoriche quale l'immigrato clandestino ubriaco alla guida mi sembra profondamente iniqua, non veritiera e di incitamento alla xenofobia.
Vi ricordo ad esempio gli episodi di Fiumicino, di Aprilia in cui giovani, che potrebbero essere i nostri figli, hanno falciato bambini e madri di immigrati.
O gli episodio recenti del lungo Tevere o di via dei Romanisti.
Vi prego di chiarirmi se un incidente causato da un immigrato è più grave di quello provocato da un giovane rampollo italiano ubriaco o impasticcato.

Vi prego pertanto di dare una opportuna correzione di rotta a quanto scritto sul vostro sito e mi rammarico che questi discorsi abbiano avuto risonanza nazionale.

Quanto a me, considerando la presente una lettera aperta, la pubblicherò sul mio Blog personale.

Eugenio Viceconte
http://noblogo.livejournal.com/

vincenza perilli ha detto...

Cosa posso aggiungere Flora?
Indigna vedere come i peggiori stereotipi razzisti sono ben radicati in ambiti che, quasi per definizione, dovrebbero esserne "immuni". O dai quali ci si aspetterebbe (forse ingenuamente?) maggiore distanza critica ...
Ti ringrazio della preziosa informazione e un abbraccio
v.