mercoledì 23 gennaio 2013

Made in Italy. identità in migrazione a Kespazio

Una serata di discussioni postocoloniali intorno a Made in Italy: identità in migrazione - il numero della rivista Zapruder curato da Andrea Brazzoduro, Enrica Capussotti e Sabrina Marchetti -, è l'iniziativa proposta per venerdì 25 gennaio 2013 da Kespazio! Per una ricerca queer e post-coloniale (a partire dalle 18 - Caffè Letterario @ Casa Internazionale Delle Donne - Via San Francesco di Sales 1a - Roma). Dall'introduzione del numero: «In che senso parlare di “made in Italy”? Sappiamo che l’italianità è una costruzione storica. È il risultato di processi che hanno concorso a “fabbricare” gli italiani, uomini e donne. […] Guarderemo all’identità come a qualcosa di fluido, costitutivamente in movimento, superficie porosa a contatto con identità altre, le identità di un altrove in cui si arriva. In sostanza, la prospettiva non sarà quella di chi “sta”, ma di chi è in movimento e, in questo movimento, modifica le costruzioni identitarie che porta con sé e quelle che incontra. Un’identità in migrazione, quindi.» Presenteranno il proprio contributo al numero: Andrea Brazzoduro (redazione Zapruder), Michele Colucci (Cnr - Napoli), Sabrina Marchetti (EUI - Fiesole/Zapruder/kespazio), Daniele Malajoli (fotografo). Introduce Renata Pepicelli (Università di Bologna/kespazio). Proiezioni fotografiche e testimonianze audio-documentarie accompagneranno la presentazione

0 commenti: