domenica 5 settembre 2010

Cartoline antirazziste

Riteniamo da tempo che l'antirazzismo (come l'antisessismo) si manifesta (o dovrebbe manifestarsi ) anche con "piccole" azioni quotidiane (collettive e/o individuali) di contrasto e denuncia. Seppure di impatto e risonanza minore rispetto a manifestazioni, cortei e presidi (e senza speranza alcuna di ricevere qualsivoglia eco nei media), atti come scrivere una lettera a un quotidiano per criticarne l'impianto sessista e razzista, affiggere un volantino sul luogo di lavoro o raccogliere firme da inviare alle ambasciate contro il cosiddetto rimpatrio forzato di donne e uomini migranti detenuti/e nei Cie, hanno - crediamo - non solo un senso, ma anche un peso e un effetto (anche se non sempre quantificabili), soprattutto se si moltiplicano e si propagano. Rilanciamo dunque l'iniziativa (segnalata da Enrica che ringraziamo) di alcune/i antirazziste/i che in seguito all'aggressione subita da un ragazzino italo-cubano da parte di un gruppo di coetanei al grido di "sporco negro" e liquidata dal sindaco come una "ragazzata", hanno deciso di inviare cartoline postali, fax e/o email al comune di Zelo Surrigone. Giusto per ribadire che sappiamo bene cosa significano (e a cosa portano) queste "ragazzate" in un paese dove a un feroce razzismo istituzionale si sommano (e si moltiplicano) pesanti episodi di razzismo diffuso (in Osservatorio sul razzismo in Italia una nutrita, e continuamente aggiornata, rassegna stampa). Questi gli indirizzi:

Comune di Zelo Surrigone
Piazza Roma, 1
20080 Zelo Surrigone (MI)
Tel. 02/9440324; Fax 02/9440329
email: http://www.comune.zelosurrigone.mi.it/index.php?option=com_contact&task=view&contact_id=1&Itemid=69

0 commenti: