lunedì 7 maggio 2012

Il duce in autobus : odierni tragitti della creatività (neo) fascista

Bisogna convenire che la fantasia creativa dei fascistucoli italioti di ogni risma è notevole e, nell'ultimo periodo, in crescita. Siamo passati dalle tristi cartoline e altri polverosi cimeli venduti come souvenir, alle crociere sul Lago di Garda e alle cene a base di pancetta nera, fino ad arrivare alla scritta Onore al duce portata in giro per Roma sul display di un autobus dell'Atac come a suggerire che  il capolinea di questo paese è quello di un fascismo sempre più pervasivo. Ma, come sappiamo, la creatività è incentivata dal mecenatismo di cui gode la destra (neo)fascista grazie ad assunzioni, incarichi, regalie e addirittura premi in Campidoglio ai camerati.

1 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Abbiamo sdoganato il fascismo e siamo sulla buona strada per rivitalizzare il feudalesimo